FAQ – Domande & Risposte

In questa pagina abbiamo deciso di raccogliere le “domande/richieste più frequenti” (FAQ) che riceviamo dagli utenti come Te in relazione alla propria fornitura di gas naturale.

Lo abbiamo fatto per fornirti un immediato aiuto e supporto nel trovare la risposta giusta alla tua domanda.

 

Non hai trovato la risposta che fa al caso tuo? Contatti – PrealpiGas

Prealpi Gas S.r.l. è una società che si occupa esclusivamente di distribuzione e misura del gas naturale.
Per stipulare un contratto di fornitura, occorre rivolgersi a una Società di vendita.

  • L’attività di interesse economico generale di “distribuzione di gas naturale” comprende tutte le operazioni di trasporto fisico del gas naturale, attraverso una o più reti di gasdotti locali , dai punti di consegna presso le cabine di riduzione e misura (Re.Mi) fino ai punti di riconsegna della rete di distribuzione gas presso i Clienti finali, ivi incluse le operazioni complementari di gestione, esercizio, manutenzione e sviluppo di dette reti. Nel servizio pubblico di distribuzione sono altresì comprese le operazioni di sospensione, riattivazione e/o disattivazione della fornitura.

 

  • L’attività di “misura del gas naturale” è finalizzata, invece, all’ottenimento dei dati di misura del gas naturale consumato dal Cliente finale e comprende, da un lato, tutte le operazioni di installazione, manutenzione, sostituzione dei misuratori del gas; dall’altro lato, la gestione ed elaborazione informatica (ivi inclusa l’eventuale applicazione convenzionale di algoritmi numerici nelle ipotesi di mancanza della c.d. lettura effettiva) dei dati di misura raccolti presso i singoli punti di riconsegna, che identificano univocamente l’utenza nella titolarità del Cliente finale.

Il PDR, acronimo di Punto di Riconsegna, è un codice numerico composto da 14 cifre che identifica univocamente la singola utenza del gas.

Ci sono varie alternative per risalire al proprio PDR:

  • Consultando una bolletta del gas;
  • Leggendo il display del contatore elettronico;
  • Contattando la propria Società di vendita;
  • Inviando una richiesta scritta a Prealpi Gas S.r.l. (segreteria@prealpigas.it), allegando un documento di identità del richiedente e, ove possibile, l’ultima bolletta disponibile.

La richiesta di attivazione di una fornitura di gas naturale è fatta dal Cliente finale esclusivamente per il tramite della Società di vendita con cui ha stipulato un contratto di fornitura.
Quindi il primo passo fondamentale è: scegliere una Società di vendita con cui sottoscrivere un contratto per la fornitura di gas naturale.

Una volta sottoscritto il contratto di fornitura, la Società di vendita, accedendo all’Area Venditori del sito internet di Prealpi Gas, richiede per conto del Cliente finale l’attivazione della fornitura secondo le disposizioni di cui alla Delibera 40/2014 dell’ARERA.

Laddove l’impianto d’utenza sia nuovo oppure risulti essere stato modificato, la pratica di attivazione richiede un particolare iter di accertamento, meglio conosciuto con la sigla “Pratica A40”.

Nello specifico, la Società di vendita, a nome del Cliente finale, provvede ad attivare sul Portale dedicato di Prealpi Gas una pratica di attivazione A40. Contestualmente il Cliente finale trasmette a Prealpi Gas (all’indirizzo e-mail segreteria@prealpigas.it oppure, in alternativa, consegnando il plico cartaceo presso la reception di via Marco Polo 12 – Busto Arsizio) tutta la documentazione richiesta dalla normativa di settore, ossia:

  • Allegato H/40 (deve essere compilato dall’intestatario della fornitura);
  • Allegato I/40 (deve essere compilato, timbrato e firmato dall’idraulico);
  • Allegati tecnici obbligatori e/o Rapporto tecnico di compatibilità (devono essere compilati, timbrati e firmati dall’idraulico);
  • Visura camerale dell’idraulico.

Maggiori informazioni alla sezione Accertamenti della sicurezza post contatore – PrealpiGas

All’interno della lettera di richiesta di integrazione documentale trova indicati nel dettaglio i motivi per cui la Sua richiesta di attivazione non ha superato, allo stato attuale, l’esame dell’accertatore.
Nella maggior parte dei casi, la richiesta di integrazione verte su attività che devono essere svolte da un idraulico e/o da un termotecnico.
La invitiamo, pertanto, a mostrare la comunicazione ricevuta all’idraulico e/o al termotecnico che ha svolto i lavori sul Suo impianto.
Una volta provveduto alle attività e/o alle integrazioni documentali richieste, la documentazione completa deve essere inviata all’indirizzo e-mail segreteria@prealpigas.it oppure consegnata a mano presso la reception di Prealpi Gas S.r.l. di via Marco Polo 12 a Busto Arsizio.

L’esito positivo della pratica di accertamento di cui alla Delibera ARERA 40/2014/R/gas viene comunicato direttamente alla società di vendita (cioè la società con cui il Cliente finale ha stipulato un contratto di fornitura del gas naturale), perché dovrà essere quest’ultima, accedendo al nostro portale dedicato con le proprie credenziali di accesso e verificando online le nostre disponibilità di agenda, a fissare un appuntamento per conto del Cliente finale.

L’installatore rilascia al Cliente finale, in duplice copia, la “Dichiarazione di conformità alla regola dell’arte” dell’impianto d’utenza secondo quanto previsto dal D.M. 37/08. Una copia rimane al Cliente finale, l’altra copia deve essere consegnata a Prealpi Gas S.r.l. inviando un’e-mail all’indirizzo segreteria@prealpigas.it oppure, in alternativa, consegnandola presso la reception di via Marco Polo 12 (Busto Arsizio).

È possibile estrarre copia della documentazione tecnica del proprio impianto di utenza, inoltrando apposita richiesta all’indirizzo di posta elettronica: segreteria@prealpigas.it.
Precisiamo che tale prestazione è soggetta al pagamento di uno specifico corrispettivo.

Per richiedere la riattivazione del contatore chiuso per potenziale pericolo, occorre consegnare a Prealpi Gas S.r.l. i seguenti documenti (via e-mail segreteria@prealpigas.it oppure, in alternativa, consegna del cartaceo presso la reception di via Marco Polo 12 – Busto Arsizio):

  • Modulo A/12 (per utenze con contatori sino a G6);
  • Modulo B/12 (per utenze con contatori superiori a G6 o utenze in media pressione);
  • Modello RTC (Rapporto Tecnico di Compatibilità);
  • Visura camerale del tecnico installatore che ha eseguito la riparazione dell’impianto ed effettuato la prova di tenuta dello stesso.

Anche se il Cliente finale ha pagato la bolletta rimasta insoluta e che ha determinato la sospensione della fornitura (“chiusura del contatore”), Prealpi Gas S.r.l. NON può riattivare in automatico la fornitura di gas naturale.
È infatti necessario che la Società di vendita faccia un’apposita richiesta, attraverso l’Area Venditori del sito internet di Prealpi Gas S.r.l., caricando una pratica di tipo R01.

L’autolettura del proprio contatore del gas deve essere inviata alla propria Società di vendita, solitamente negli ultimi giorni del mese.
Per maggiori informazioni, occorre far riferimento alla propria Società di vendita.

Ad oggi sul territorio di Busto Arsizio e Gallarate abbiamo 4 tipologie di contatori teleletti posati, in base alla ditta produttrice elenchiamo la foto con le istruzioni per procedere alla visualizzazione della lettura:

SAGEMCOM ITALIA

METERSIT

SAMGAS

ZENNER

In ottemperanza alle disposizioni regolatorie e al timing definito dall’ARERA riguardanti la progressiva messa in servizio di misuratori di nuova generazione (c.d. smart meter, ovvero telegestiti e teleletti) Prealpi Gas è impegnata da alcuni anni nell’attività di capillare sostituzione dei contatori c.d. tradizionali.
Per informare, con adeguato preavviso, le utenze di volta in volta interessate dall’attività di sostituzione, Prealpi Gas invia ai Clienti finali n. 2 comunicazioni: una prima comunicazione per avvisare che il contatore d’utenza dovrà essere sostituito; la seconda, nelle settimane immediatamente precedenti all’attività operativa, per comunicare il giorno e l’orario precisi della sostituzione.
Nel caso in cui, al momento dell’esecuzione del lavoro, gli operatori incaricati da Prealpi non dovessero rintracciare il Cliente finale o un Suo delegato presso l’indirizzo d’utenza, ove possibile la sostituzione del contatore verrà comunque eseguita, lasciando in chiusura la valvola di intercettazione del gas per ragioni di sicurezza: dovrà essere, poi, lo stesso Cliente a curare la riapertura della citata valvola (con la chiave lasciata, opportunamente sigillata, presso il contatore) e riattivare l’erogazione del gas.
Viceversa, in caso di assenza del Cliente e impossibilità di sostituire il contatore, verrà lasciato un apposito avviso riportante il numero telefonico da contattare per concordare un nuovo appuntamento oppure per ricevere informazioni circa la calendarizzazione di un nuovo passaggio per la sostituzione.

Probabilmente quel giorno Lei non era in casa e il Suo contatore si trova in una posizione c.d. inaccessibile, perciò, non abbiamo potuto procedere alla sostituzione in assenza.
Non c’è da preoccuparsi: in questa prima fase siamo impegnati in una campagna massiva di sostituzione dei contatori di vecchia generazione con i nuovi modelli smart-meter.
In una seconda fase procederemo a recuperare i cambi contatore non andati a buon fine per assenza del Cliente o per altra motivazione.
Verrà ricontattato per tempo per concordare un nuovo appuntamento e/o Le comunicheremo con il debito preavviso il giorno e l’orario prestabiliti per l’attività di sostituzione del contatore.

La richiesta può essere effettuata dall’intestatario dell’utenza presso la reception di Prealpi Gas S.r.l. di via Marco Polo 12 (Busto Arsizio), presentando copia di una bolletta del gas e indicando il numero della chiave inciso sulla ghiera del rubinetto.

Prealpi Gas S.r.l. è una società che si occupa esclusivamente di distribuzione e misura del gas naturale; pertanto, NON ha alcuna competenza per quanto riguarda la frequenza e la periodicità con cui vengono emesse/recapitate le bollette del gas al Cliente finale.

Per questa tipologia di informazioni, occorre contattare la propria Società di vendita.

Prealpi Gas S.r.l. è una società che si occupa esclusivamente di distribuzione e misura del gas naturale; pertanto, NON ha alcuna competenza per quanto riguarda le condizioni economiche applicate in bolletta.

Per questa tipologia di informazioni, occorre contattare la propria Società di vendita.

Si consiglia, ad ogni buon conto, di verificare i consumi e qualora siano aumentati rispetto ai consumi storici, accertarsi che non vi siano dispersioni di gas sul proprio impianto a valle del contatore.

In quest’ultima ipotesi, rivolgersi al proprio manutentore per le opportune verifiche di carattere tecnico.

Per dispersioni di gas naturale, interruzioni e/o irregolarità di fornitura a monte del contatore ricordiamo, inoltre, che rimane sempre attivo il nostro servizio di Pronto Intervento (numero attivo 24h su 24, tutti i giorni dell’anno): 800.251.628

La legge n. 205 del 27 dicembre 2017 ha previsto – entro il 1° luglio 2019 – l’accesso da parte dei clienti finali ai propri dati di consumo di energia elettrica e di gas, senza oneri a loro carico.

Il Portale Consumi è il sito istituzionale (realizzato e gestito da Acquirente Unico, su disposizione dell’ARERA – Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) dove i consumatori possono accedere ai dati relativi alle forniture di energia elettrica e di gas naturale di cui sono titolari, compresi i propri dati di consumo storici e le principali informazioni tecniche e contrattuali con modalità semplice, sicura e gratuita.

Clicca qui: Accesso al Portale Consumi

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali elettrico, gas e acqua per disagio economico sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto.
Per attivare il procedimento per il riconoscimento automatico dei bonus sociali agli aventi diritto
è necessario e sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ogni anno e ottenere un’attestazione di ISEE entro la soglia di accesso ai bonus, oppure risultare titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza.
Per maggiori informazioni, consultare il sito internet di ARERA: https://www.arera.it/consumatori/bonus-sociale/bonus-sociale-per-disagio-economico

La soddisfazione del Cliente rappresenta per noi il punto focale del continuo miglioramento organizzativo.
Se non è rimasto/a soddisfatto/a del servizio ricevuto, può inviarci un reclamo utilizzando il modulo liberamente scaricabile dalla pagina Reclami/Richieste scritte di informazioni

Gli operatori incaricati da Prealpi Gas di svolgere prestazioni a domicilio sono sempre muniti di apposito tesserino di riconoscimento con fotografia e logo di Prealpi Gas S.r.l.
Il Cliente finale ha diritto di chiedere all’operatore di mostrare il tesserino; l’operatore è tenuto a esibire il tesserino.
Gli operatori incaricati NON sono autorizzati a richiedere alcuna somma di denaro e/o a far sottoscrivere alcun tipo di contratto di fornitura del gas e/o acquisto di apparecchiature.
In caso di dubbi, contatti tempestivamente Prealpi Gas S.r.l. allo 0331/304.501 (per chiedere conferma della presenza in loco di personale autorizzato) oppure le Forze dell’Ordine.